Cittadella, casa di tutti i calabresi
1 marzo 2018
Rinnovo giunta regionale
Russo vicepresidente
14 aprile 2018

David di Donatello
al film ‘A Ciambra

News & Opinioni

Doppio riconoscimento al film ‘A Ciambra. Premiato il giovane italo-statunitense Jonas Carpignano come migliore regista e per il miglior montaggio, Affonso Goncalves.

Un film di nicchia che ha conquistato molti riconoscimenti nelle rassegne internazionali, ma con passaggi nelle sale cinematografiche molto modesti, quindi piuttosto sconosciuto al grande pubblico.

Non a quello calabrese perché il film racconta il quotidiano di una piccola comunità di origini Rom, insediata a Gioia Tauro, in località Ciambra. Una comunità che con la cultura delle proprie origini conserva molti legami caratterizzati da un’invincibile propensione all’illegalità, in particolare il furto.

Jonas Carpignano con Mario Oliverio, presidente della Regione Calabria, al “Gioia Tauro Film Fest”

Il film ha suscitato reazioni aspre in Calabria perché ne è stata fatta una lettura, probabilmente troppo affrettata, da una parte in chiave di ennesima occasione di penalizzazione dell’immagine della regione, dall’altra, una conferma della necessità di chiusura verso gli immigrati.

Jonas Carpignano non ha messo in campo una tesi da dimostrare, ha girato il film come fosse un documentario. Una storia che già dal “trattamento” ha fortemente interessato Martin Scorsese che ne ha realizzato la produzione. Una “paternità” che avrà giovato al giovane autore di 33 anni, ma a cui il merito di autore gli va pienamente riconosciuto. Non a caso ‘A Ciambra ha rappresentato, seppur senza successo, il cinema italiano nella categoria dei film stranieri candidati al Premio Oscar.

Per un approfondimento la recensione di Francesco Boille su “Internazionale”
https://www.internazionale.it/bloc-notes/francesco-boille/…/a-ciambra-recensione

di Lorenzo Rossi su “Cineforum”
www.cineforum.it/recensione/A-Ciambra