13.2 C
Roma
domenica, 27 Settembre 2020

Storia di un ragazzo che intagliava di nascosto il legno

Antonio Caruso, artista a tutto campo, è partito da Serra San Bruno ed ora si è fermato in Canada. La sua parabola può essere presa ad esempio di come evolve il fenomeno dell’emigrazione nel nostro tempo. Volendo trovare una definizione pertinente, potremmo dire che Caruso è un “calabrese all’estero”

Calabria Export

Le aziende calabresi, particolarmente quelle dell’area eno-gastronomica, tendono sempre più, grazie anche all’incoraggiamento concreto della Regione, ad affacciarsi sui mercati esteri. Gli esiti, però, finora...

Un progetto di fedeltà ai valori di una Italia “vincente”

IL GLOBO, giornale degli italiani d’Australia, fu la risposta che un emigrato calabrese, Ubaldo Larobina, volle dare ai tanti connazionali desiderosi di ritrovarsi intorno a obiettivi comuni innanzitutto quello di preservare la nostra lingua.

La mia vita e l’olocausto

Un incontro casuale con un uomo gravemente ammalato e a ritroso la scoperta di una storia anche familiare. Così è nato l’interesse di Maria Lombardo per l’Olocausto ed in particolare per il Campo di Ferramonti di Tarsia. Da qui l’impegno perché soprattutto i giovani sappiano. E i convegni sul tema, organizzati finora negli Stati Uniti, sono già quarantaquattro.

Io, figlio di un emigrato tagliatore di canne

Visitare il nord del Queensland per la gente del Victoria è sempre un’occasione per risparmiarsi un po’ dell’inverno in arrivo; per me invece riveste un significato molto particolare in quanto è lì che trascorsi la mia infanzia. Arrivai infatti a Sydney da Borgia (CZ) nel 1956 e dopo 18 mesi mio padre decise che ci saremmo trasferiti tra le piantagioni di canna da zucchero del North Queensland; giungemmo qualche settimana prima della stagione del taglio in una cittadina chiamata Cowley.

Leggi ancora...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi