La Calabria protagonista
al Vinitaly

105

La Regione Calabria partecipa alla principale manifestazione del mondo del vino con un grande spazio che rende merito alla sua produzione, sempre più ricercata e apprezzata. I visitatori di Vinitaly, che si svolge a Verona in questi giorni, sono accolti in uno spazio di oltre mille metri quadrati e da un programma di attività e incontri curato da  Arsac (l’Azienda Regionale per lo Sviluppo in Agricoltura), i consorzi di tutela Terre di Cosenza Dop e consorzio dei vini di Cirò e Melissa. L’evento di inaugurazione dello spazio della Regione ha visto la presenza del popolare chef Joe Bastianich che ha brindato con il pubblico, dopo aver presenziato all’incontro tra produttori e buyer statunitensi.

L’obiettivo di questa importante vetrina è esaltare la biodiversità viticola della Calabria e ampliare la rete di estimatori e di operatori del settori: chef, sommelier, ristoratori, esportatori.
Del resto, la produzione enologica calabrese ha raggiunto ottimi numeri: oltre diecimila vigneti su tutto il territorio regionale, nessuna provincia esclusa; 80 aziende attive con 600 etichette; oltre 470 milioni di ettolitri prodotti, 12 milioni di bottiglie immesse nel mercato, delle quali la metà destinate all’export. Dagli storici vitigni locali, come il Gaglioppo, Magliocco, Greco, i calabresi ricavano vini Doc di ogni tipo: rossi, bianchi, rosati, spumanti e passiti. Una realtà originale e importante, da valorizzare soprattutto nel corso del 2018, proclamato dal Ministero del Turismo e dei Beni Culturali Anno del Cibo Italiano.